SPERIMENTAZIONE: l’eterna ricerca dell’effetto

By 16 ottobre 2014Press
copertina sperimentazione1

Siamo tutti alla ricerca di qualcosa… c’è chi cerca la felicità, chi il successo, chi cerca entrambe le cose. L’artista cerca di imitare la natura, ma andando ancora più nello specifico, il ceramista è alla ricerca dell'”effetto” un po’ come il surfista è alla ricerca dell’onda perfetta. 🙂

Inizialmente il mio desiderio era di modificare il colore della terracotta, quel rosa salmone che dopo sette anni di apprendistato aveva ormai saturato le mie pupille; volevo una grande quantità di colori per dipingere i miei “Golem” e non volevo più usare colori a freddo. Questa scelta mi ha aperto le porte della colorazione ceramica, quella che si fissa con il fuoco, dove l’intervento dell’uomo è limitato ma non limitante e nella camera di cottura la natura fa il resto, e a volte è un imprevedibile, meraviglioso “resto”.

Ho studiato l’ingobbio in tutte le salse, applicato a pennello e a immersione sull’argilla semi-cruda, in prima e in seconda cottura, con la cristallina trasparente sopra, mischiato alla cenere di legna, con ossidi, senza ossidi, cotto nel forno elettrico, nel forno a gas, in una fornace a legna, a 980° e a 1100°(rischiando di perdere il pezzo). Finché ho deciso di fare un salto di paradigma: mi sono creato le mie argille colorate.

Modellare direttamente l’argilla colorata, per uno scultore ha un vantaggio rispetto all’applicazione dell’ingobbio, cioè il mantenimento della texture. Mi spiego meglio: applicare l’ingobbio a pennello sulla superfice dell’argilla, per quanto fine possa essere il pelo del pennello, fa perdere irrimediabilmente alcuni colpi di stecca, l’effetto delle impronte sull’argilla, la freschezza del colpo di raschietto, etc. Sull’argilla colorata invece si può intervenire mantenendo i segni della modellazione.

Nel prossimo articolo, pubblicherò le nuove opere realizzate con argille di mia produzione.

E la ricerca continua, magari tra qualche anno passerò alla fusione in bronzo oppure inventerò un argilla che galleggia sull’acqua, chissà… 🙂

Nella gallery potete vedere alcuni esempi di sperimentazione e di textures che ho appena inserito!

Commenti

One Comment

Leave a Reply