Skip to main content
search
0

Esperienze

_________________________________________________________________________________________

Tutto sui processi di lavorazione, innovazioni e sperimentazioni di Alberto Criscione

Cottura ceramica neolitica

SPERIMENTAZIONE: Il pit firing l’ultima frontiera dell’arte primitiva

By BackstageNo Comments

È un titolo paradossale quello che ho scelto, lo so.
Eppure nell’era contemporanea, il mondo dell’arte ha mostrato uno spiccato interesse per l’ arcaismo delle tecniche e per l’essenziale nelle forme.
È come se ci fosse un bisogno diffuso di eliminare il superfluo.
Chissà…

Non è stata la scoperta di questa attitudine globale, a influenzare il mio interesse per l’arte primitiva, ma probabilmente una serendipità:
“La capacità o fortuna di fare per caso inattese e felici scoperte, spec. in campo scientifico, mentre si sta cercando altro” (dal vocabolario Treccani).

Read More

Economia circolare nell’arte? Sì, grazie.

By BackstageNo Comments

Tra i miei tanti interessi ce né uno di grande attualità, in cui ancora il mondo dell’arte non è entrato a pieno.
È quello che riguarda l’economia circolare.

Da anni, cerco di seguire un metodo di economia degli spazi e dei materiali utilizzati; prestando grande attenzione per ciò che è l’impatto ambientale del mio lavoro.
Questo mio interesse ha trovato un punto di unione con un progetto HELIOS, il quale prevede una collaborazione tra varie aziende dei paesi del bacino del Mediterraneo.

Read More

Laboratori creativi in ospedale a Palermo

By BackstageNo Comments

Questo è il video del laboratorio di scultura, inserito nel progetto: Scuola in Ospedale del Di Cristina di Palermo.
In cui lo scultore Alberto Criscione, insieme ai bambini del reparto di Oncoematologia Pediatrica, harealizzato la scultura del “Superbo Encelado”. Gigante scagliato da Atena nel Mediterraneo.
Secondo il mito, questo combattimento diede origine alla Sicilia.
Read More

Underwater • donne di mare fatte di terra e polvere

By BackstageNo Comments

(testo Andrea Guastella)

Questa non sono io. Nessuna delle mie versioni lo è.
Ognuna di noi è diversa, come diversi sono i momenti in cui mi guardi.
Quando ti specchi sull’acqua, i tuoi tratti si confondono.
Bene, io non sono sull’acqua, sono sotto. Quello che vedi è simile al tuo volto.
In fondo ci conosciamo da sempre. Ogni uomo che nasce viene dall’acqua, non comprende altro che l’acqua.
Perciò piange come un pesce se lo tirano all’asciutto. Read More

Kōmōdia -un progetto polimaterico

By BackstageNo Comments

 

Sono sempre stato attratto dalla plasticità dell’argilla fresca, da quella sua dinamica morbidezza dovuta ai segni del modellato.  Dopo aver “dialogato” a lungo con questo materiale, per ogni artista arriva il momento di lasciare spazio all’essiccazione, in cui, l’argilla da duttile, diventa arida e ha bisogno di riposare fino al tempo della cottura, quando il fuoco la cristallizza traformandola per sempre in terracotta.
Read More

Ufficializzata dal Parco Archeologico di Solunto l’acquisizione del mio Sileno.

By BackstageOne Comment

A pochi giorni dal Natale si parla spesso di regali. Al di là dell’aspetto consumistico del regalo, voglio raccontarvi la storia di una donazione, ma che una sola non è, è molto di più.

Tutto è iniziato un giorno della scorsa primavera, il giorno in cui Daniela Thomas e Salvatore Rizzuti hanno visitato la mia mostra Agorà in Neu [Nòi], e sono stati piacevolmente colpiti dalle mie opere. Daniela ha subito immaginato i miei Sileni a grandezza uomo, che di certo avrebbero avuto un aspetto solenne, aulico. Ho accettato volentieri il dono di questa sua idea, ma in quel momento mi trovavo a corto di argilla e subito Salvatore (Totò per gli amici), ha pensato di donarmi alcuni panetti della sua. Read More

Santa Flavia. Nel piazzale dell’Antiquarium di Solunto un’opera di Criscione

By BackstageNo Comments

(foto Loving Sicily, testo Laura Di Leonardo)

L’opera “Il Sileno. Lo spirito degli alberi”, alta cm 180, è una scultura di terracotta realizzata da Alberto Criscione. L’artista donerà oggi, alle 17,00, al Parco Archeologico di Solunto l’opera, che sarà collocata presso il piazzale
antistante l’Antiquarium. Il Sileno nella mitologia greca è il genio del bosco, di aspetto terioforme, dotato di profonda sapienza, e fa parte anche del tiaso dionisiaco. Read More

Tutorial: Il riciclo delle argille

By BackstageOne Comment

Oggi si parla tanto di riciclo, riuso e altre forme di recupero di ciò che riteniamo obsoleto. E’ vero che bisogna avere un occhio di riguardo per le cose che ci passano tra le mani, non tanto perché è la moda del momento (anche se non tutti siamo coerenti nel seguirla), ma perché è importante oggi auto-educarsi al rispetto, in tutte le sue forme.

Il recupero dei residui di lavorazione è una cosa che si è sempre fatta in bottega, l’artigiano anticamente era una persona estremamente pratica che sapeva riparare, riciclare, ridare nuova vita alle cose, oggi solo in alcuni casi è così. Le comodità derivate da“la civiltà dei consumi” (cit. PP. Pasolini) ci hanno fatto un po’ perdere l’idea dell’immagazzinare materiale pensando <Un giorno di certo mi servirà>.

Quando parlo di riciclo dell’argilla qualcuno può pensare che “mi piace vincere facile” perché quando è asciutta la immergi in acqua e riacquista plasticità. Detta così sembra un gioco da ragazzi ma non è proprio così, in questo articolo vi illustrerò tutti i passaggi per il recupero dell’argilla secca. Read More

Il Sileno, lo spirito degli alberi.

By BackstageNo Comments

(testo di Alberto Criscione e Daniela Thomas)

E’ un processo inconsapevole quello che mi porta spesso a lavorare su opere che poi scopro avere una grande attinenza con temi attuali.

Quando ho iniziato a lavorare a questo Sileno in argilla formato gigante, ero animato da un grande desiderio di realizzare un’opera grande, la prima per me di queste dimensioni in un unico pezzo. La vivevo come una sfida personale e non mi preoccupavo minimamente di cosa potesse esprimere.

Poi ho avuto i primi riscontri da parte delle persone che la vedevano… Read More

SPERIMENTAZIONE: L’argilla “sbagliata”

By Backstage2 Comments

Grande successo per il primo sabato creativo da Fra Dà, la storica falegnameria di Palermo, dove abbiamo presentato le sculture luminose Claywood, realizzate in radica d’ulivo e argilla sbagliata. Mi hanno chiesto in tanti cosa intendo con il termine “sbagliata”… ad alcuni ha fatto pensare al Negroni Sbagliato e non è andato poi tanto lontano dalla realtà.

Vi racconterò la storia di questa argilla che ha incuriosito e affascinato per il suo effetto marmoreo: Read More

Residenze

_________________________________________________________________________________________

I viaggi e gli incontri straordinari

Residenza d’artista al Museo nel Bosco della Sila

By ResidenzeNo Comments

Un’ esperienza d’arte oserei dire… mistica, è quella che ho vissuto al MABOS (museo nel bosco della Sila), nell’estate del 2018.

In questa residenza ho presentato un progetto sull’ultima battaglia di Achille, rivisitata in chiave moderna. Utilizzando un metodo di lavorazione antico come quello della modellazione dell’argilla, cotta a buca. Un tipico esempio di bucchero etrusco.

Questa opera, dal titolo “Goodbye Glory Dreams” ha ispirato parole e pensieri di un giovane critico d’arte, Gianmarco Nicoletti, che si possono leggere in questo articolo.

Presentato il primo degli “eroi sensibili” al FACE festival

By ResidenzeNo Comments

(foto Marco Costantino)

Reggio Calabria, 18/28 luglio.

Il FACE festival di Reggio Calabria colpisce ancora. In un luogo surreale: un ex fortino Umbertino con vista sullo stretto di Messina, è in corso la nona edizione di uno dei festival più coinvolgenti del Sud Italia, mostre d’arte, musica ed ecosostenibilità.

Espongono:

SHENDRA STUCKI • GRAZIANO PANFILI • ALBERTO CRISCIONE • DARIO AGRIMI •
ANGELO GALLO • MARCO STEFANELLI • MASSIMO SIRELLI • COLLETTIVO DAMP • FIORMARIO CILVINI • IGOR BOROZAN •
MARIA CHIARA CALVANI • BLINK CIRCUS • LARISSA MOLLACE • ANGELA PELLICANÒ •  KALURA • CERESOLI/COSCO • FINDME • GIORGIA BOMBINO • DAVIDE SCIALÒ • VICTORIA CUJACARU • FILIPPO MALICE • FRANCESCO SCIALÒ • MAURO LARUFFA • MICHELE GIANGRANDE • KIWI SOCIETÀ COOPERATIVA • PENTEDATTILO FILM FESTIVAL FESTIVAL • MITI CONTEMPORANEI

Read More

Presentato il primo catalogo del Mabos museo d’arte del bosco della Sila, luogo di incontro e contaminazione

By ResidenzeNo Comments

DI 

Più di 20 Artisti, 13 nuove opere installate, circa 10 eventi, 5 performance, 4 residenze Sense e 4 Laboratori didattici, 3 residenze per Storici d’Arte, 2 anni di attività, 1 il catalogo del Mabos in uscita e presentato ieri all’interno della Serra Laboratorio del Mabos Museo d’Arte del Bosco della Sila.

Read More

Goodbye Glory Dreams – una critica di Gianmarco Nicoletti

By ResidenzeNo Comments

Goodbye Glory Dreams – Alberto Criscione

Il lavoro di Alberto Criscione presenta un’identità ricolma di indizi nascosti tra le piaghe della terra cotta. Si tratta del messaggio di un artista con il suo personale e lungo trascorso ormai ben consolidato, questo si vede chiaramente anche semplicemente osservando la sua opera e soffermandosi a riflettere su di essa.

Nel ricreare la figura di Achille, l’artista segue i principi di un’arte molto particolare il cui uso prende piede intorno alla metà del ventesimo secolo. Si tratta di un espediente artistico già conosciuto: lo scultore si appropria di una immagine strappandola da un vaso archeologico per poi modificarla come avevano già fatto prima di lui artisti come Roy Lichtenstein o Sherrie Levine, dando così una nuova forma e un significato completamente diverso ad un lavoro già esistente. 

Read More

Due artisti e un critico d’arte al MABOS, una residenza dal titolo “Achille e Nigra”

By ResidenzeNo Comments

(tratto dal Quotidiano del Sud)

Le residenze SENSE del museo MABOS (Museo d’Arte nel Bosco della Sila) si avviano al secondo appuntamento dal titolo “Achille e Nigra”. Insieme ai due artisti Alberto Criscione e Lucy Mey e al critico Gianmarco Nicoletti è partita la sperimentazione di un percorso innovativo rispetto alla figura del critico d’arte, attraverso una residenza che evidenzia, oltre alla ricerca stilistica degli artisti, il ruolo del critico d’arte nella contemporaneità.

Read More

Al ritorno dal Dedalo Festival

By ResidenzeNo Comments

(nella foto, il concerto di domenica 6, su cui svetta maestoso il Dedalo di Salvatore Rizzuti)

Nessuno, meglio di un operatore culturale sa quanto sia difficile oggi vivere d’arte.
In particolare in Sicilia, i comuni investono pochissime risorse nella cultura (solo il 3,4% della ricchezza complessiva siciliana appartiene al settore culturale. dati raccolti nel 2014 da Symbola).
In questa terra ancora esiste il luogo comune secondo cui “di arte non si può vivere” e si preferisce ripiegare verso qualcosa di più concreto, come ad esempio il cibo (oggi spopolano i franchising culinari, i fast food e gli slow food) oppure verso qualcosa che attira un grande numero di pubblico: ho scoperto che ci sono comuni dove i cittadini spendono dai 70.000 ai 100.000 euro in fuochi d’artificio!

Di fronte ad uno scenario tanto sconfortante, la cosa più sensata da fare è mollare l’arte o la Sicilia e dedicarsi ad altro, a qualcosa di più pragmatico magari.
Ci sono invece dei folli, che ancora oggi cercano di “resistiri, crisciri e canciari” come canta Ezio Noto e la sua band Disìu in “Cantu pì tìa”. Read More