Skip to main content
search
0
Category

Arte

Ieropatie, le sculture che accolgono con verità

By Arte, IeropatieNo Comments

(Tratto da la Sicilia del 6 ottobre 2019)

Sculture che accolgono con cruda verità. Le ha realizzate Alberto Criscione che espone la sua personale Ieropatie nel bellissimo scenario della Chiesa di San Bartolomeo, nel quartiere San Paolo di Ragusa Ibla.

All’opening di ieri pomeriggio in tanti si sono lasciati catturare da questi volti, dai loro corpi che parlano di umanità. Che sia ferita, persino morta, non importa: raccontano quel tentativo artistico ottimamente riuscito di Criscione, figlio d’arte, sin da piccolo istradato alla scultura, di rappresentare una sua ricerca intima: il rapporto dell’uomo di oggi con la trascendenza: quale materialità lascia.

Read More

Il Girardino allo Spasimo

By ArteNo Comments

 

(foto in copertina: Giuseppe Mazzola • foto gallery: Salvatore Clemente)

«La terra come territorio riservato alla vita è uno spazio chiuso […]. È un giardino. Non appena enunciata, questa constatazione rinvia ogni umano, passeggero della Terra, alle proprie responsabilità […]. Eccolo divenuto giardiniere».

Gilles Clément

 

Questa frase del paesaggista francese Gilles Clément, è stato il leitmotiv per la collettiva Il Giardino dello Spasimo che si è svolta dal 7 all’11 giugno presso la chiesa Santa Maria allo Spasimo, a Palermo.
Uno spazio dal fascino decadente, capolavoro architettonico del XVI secolo, oggi sede di moltissimi eventi culturali. Read More

minotauro scultura alberto criscione

Vergogna Ritrovata – collettiva a Palazzo delle Aquile

By Arte, Myth ReloadedNo Comments
Si è svolta dal 28 settembre al 10 ottobre nel bellissimo atrio di Palazzo delle Aquile a Palermo.

Il palazzo, sede del municipio, si trova in piazza Pretoria – al secolo piazza Vergogna, per via della grande fontana in essa ubicata, corredata da moltissime sculture in marmo raffiguranti personaggi mitologici e storici, perlopiù ignudi.

Da qui deriva il nome della mostra Vergogna Ritrovata, ma anche da un concetto esteso alla società contemporanea, in cui provare vergogna per una malefatta è oggi cosa assai rara, soprattutto nelle sedi dove si esercita il potere.

Read More

MYTH RELOADED – in mostra per TЯACK – Sentiero d’arte a Palermo

By Arte, Myth ReloadedNo Comments

(testo Michelangelo Pavia, foto Giuseppe Mazzola)

 

Il mito non sta nelle cose in sé, ma nel modo in cui esse vengono comunicate.

 

Erano gli anni ‘50 e Roland Barthes, nel suo saggio “Miti d’oggi”, ci sottoponeva una profonda riflessione sul rapporto tra comunicazione e mito analizzando la società contemporanea e la sua “capacità di trasformare il culturale in naturale”. Attraverso la comunicazione di massa, secondo Barthes, ciò che è stato artificialmente costruito diventa un elemento che appartiene indissolubilmente alla società. Read More

“Kalòs, la Sicilia dell’arte contemporanea”

By Arte, Myth ReloadedNo Comments

(tratto da Italia Art Magazine)

Dal Caravaggismo a “Kalòs, la Sicilia dell’arte contemporanea”. Il progetto di valorizzazione dell’arte portato avanti dalle associazioni Lab_04 e Fiera Franca SS. Salvatore prosegue, e non può che farlo in “bellezza”. Il kalòs, il bello, è infatti il tema attorno al quale dialogano le opere della nuova mostra espositiva proposta, “Kalòs, la Sicilia dell’arte contemporanea”, dal 20 maggio al 3 giugno nella Chiesa di San Pietro a Marsala.

“La promozione dell’arte- dichiara Loredana Meo, Presidente dell’Associazione Lab_04- non può prescindere dalla scoperta e dalla valorizzazione del talento degli artisti. Da qui l’iniziativa Kalòs, che ha visto la selezione di ben quarantacinque artisti e di sessanta opere accuratamente valutate da una giuria di esperti”. Read More

[:it]Al ritorno dal Dedalo Festival [:]

By Arte, Myth ReloadedNo Comments

(nella foto, il concerto di domenica 6, su cui svetta maestoso il Dedalo di Salvatore Rizzuti)

Nessuno, meglio di un operatore culturale sa quanto sia difficile oggi vivere d’arte.
In particolare in Sicilia, i comuni investono pochissime risorse nella cultura (solo il 3,4% della ricchezza complessiva siciliana appartiene al settore culturale. dati raccolti nel 2014 da Symbola).
In questa terra ancora esiste il luogo comune secondo cui “di arte non si può vivere” e si preferisce ripiegare verso qualcosa di più concreto, come ad esempio il cibo (oggi spopolano i franchising culinari, i fast food e gli slow food) oppure verso qualcosa che attira un grande numero di pubblico: ho scoperto che ci sono comuni dove i cittadini spendono dai 70.000 ai 100.000 euro in fuochi d’artificio!

Di fronte ad uno scenario tanto sconfortante, la cosa più sensata da fare è mollare l’arte o la Sicilia e dedicarsi ad altro, a qualcosa di più pragmatico magari.
Ci sono invece dei folli, che ancora oggi cercano di “resistiri, crisciri e canciari” come canta Ezio Noto e la sua band Disìu in “Cantu pì tìa”. Read More

Opening “U’Marimotu” to Costantini Art Gallery di Milano

By Arte, Myth ReloadedNo Comments

La Sicilia storicamente e culturalmente è sempre stata legata al mare e, come spesso accade nelle località costiere, i termini marinareschi vengono usati anche per descrivere avvenimenti e situazioni; in quest’ottica il termine “maremoto” (u’ marimotu in dialetto siciliano) diventa sinonimo di stravolgimento, cambiamento e rivoluzione, aspetti che, ora più che mai, caratterizzano l’attuale situazione sociale siciliana. Read More

Un Natale Ritrovato

By ArteNo Comments
[:it]L’8 dicembre 2016 nella chiesa del SS. Trovato a Ragusa Ibla si è inaugurata la prima collettiva di presepi in memoria del Maestro Giuseppe Criscione.

Dal 2012, la chiesa è sede del presepe monumentale, realizzato dal compianto Maestro, con la collaborazione degli scenografi: Alberto e Paola Criscione (autori anche di alcune figure), Claudio Corallo, Claudio Licitra e Simone Campo.

Per questo evento, la chiesa è stata allestita all’interno, con pannelli che ripercorrono la storia della costruzione del presepe monumentale, la biografia del Maestro Criscione e la storia del SignuruzzuTrovatu. Sono state esposte anche nuove teche con altri presepi del Maestro, prestati per l’occasione da collezionisti ragusani. Alla mostra hanno inoltre partecipato anche gli artisti: Marcello e Maurizio Patrì, Salvatore Incorpora, Rosario Patanè, Guido Gambino e Alberto Criscione. Read More

sculture alberto criscione ragusa

Un bassorilievo di Criscione donato alla chiesa di Sant’Antonio Abate

By ArteNo Comments

(di Emanuele Occhipinti)

Nel quadro dei festeggiamenti in onore della Madonna della Neve ha avuto luogo nella Chiesa di S.Antonio Abate, la benedizione di un bassorilievo raffigurante la vergine Maria “Salus Populi Romani”, realizzata dall’artista Alberto Criscione. Il bassorilievo sarà collocato nell’edicola, rimasta vuota fino ai giorni nostri, posta lungo la scalinata di accesso che da Corso Umberto porta sul sagrato della Chiesa di S.Antonio Abate.

Read More