Com’è l’umanità di oggi? in questa visione sembrerebbe che si tratti di esseri troppo pieni di sé, ma è davvero così?

chissà se poi la Hybris (ὕβϱις) di cui parlavano gli antichi greci, non accomuni tutti gli uomini di tutte le generazioni. Proprio come descritto nei vangeli: questa generazione cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non quello di Giona. E i nostri tempi dimostrano proprio che una visione troppo antropocentrica del mondo, ha portato l’intera esistenza del pianeta ad un punto critico. Ma sarà davvero un punto di non ritorno?  Resta sempre un piccolo barlume di speranza, ma forse davvero bisogna decentrare il punto di vista e abbracciarne uno più ampio, più vicino alla natura e al sentire.

Come sempre Alberto lavora a contenuti satirici, nel vero senso della parola: (dal latino satura lanx: il vassoio vuoto riempito di primizie in offerta agli dei), quello che si legge tra le righe delle sculture di Alberto Criscione, difatti il leitmotiv sembra essere sempre lo stesso: se non posso cambiare il mondo, voglio almeno avere la possibilità di prenderlo in giro.

 

VERSIONE BIG

Materiali: Scultura in grès semi-refrattario, patinato.

misure: 49 x 25 x 19

VERSIONE SMALL

Materiali: Jesmonite

misure: 20 x 13 x 7

Disponibli su: raffaellogalleria.com/alberto-criscione

Commenti

Leave a Reply